AREA STAMPA

Piero Santonastaso

DIpartimento Comunicazione

Tel./Phone:
(+39) 3456712454

Fax:
(+39) 06 54070448

e-mail:
areastampa@usb.it

Roma, via dell'Aeroporto 129

Le lavoratrici e i lavoratori dei Musei Civici Veneziani non si fermano!

Venezia -

Oltre 250 lavoratrici e lavoratori dei musei civici di Venezia hanno partecipato venerdì scorso all’assemblea indetta da USB in merito all’esito del cambio di appalto che ha visto  l’Opera Laboratori Fiorentini del gruppo Civita aggiudicarselo con un’offerta al massimo ribasso, un ribasso  fortissimo che mette in serio  pericolo il futuro dei dipendenti, già esternalizzati, con intollerabili tagli ai già magri stipendi  e senza nessuna garanzia di assorbimento di tutti e tutte  da parte del nuovo aggiudicatario vista l’assenza della clausola sociale nel bando di gara.
Non c’era nessuna ragione per un ribasso così pesante, perché i musei godono di ottima salute, tanto da essere citati spesso sulla stampa con toni trionfalistici per i successi in termini di visitanti e di gradimento nei confronti degli operatori.
Non c’era alcuna ragione di accettare un ribasso così atroce, visto oltretutto che altre offerte si distinguevano per proposte tecniche di gestione sicuramente migliori.
I lavoratori e USB non hanno alcuna intenzione di lasciare che le lavoratrici e i lavoratori subiscano le pesanti ricadute sui dipendenti  provocate da un atteggiamento della Fondazione che non ha tenuto in nessun conto gli interessi dei lavoratori  e anche della stessa città e dell’utenza, visto che i musei civici sono il fiore all’occhiello della città.
Abbiamo già visto nel nostro settore i risultati di simili decisioni, alla Reggia di Venaria,  o di attacchi che vengono condotti là dove la gestione è ancora pubblica.
Già dai prossimo giorni metteremo in campo iniziative con lo scopo anche di ‘ Illuminare’ i cittadini veneziani e gli ospiti sugli effetti che questa disastrosa decisione riverserà su tutta la comunità veneziana, oltre che sui lavoratori e lavoratrici dei musei civici.


Il 10 Novembre in occasione dello sciopero generale indetto
dall’USB insieme a Confederazione Cobas e CIB-Unicobas
saremo di nuovo in piazza per difendere i nostri diritti!


I lavoratori dei Musei Civici di Venezia
Unione Sindacale di Base Lavoro Privato